Ciclostile
Architettura

Mark




Progetti
        Small
        Medium
        Large
        Extra Large
Studio
Cantiere
Contatti 
Mark


Ex Alfa Wassermann



La rigenerazione urbana rappresenta l’opportunità per riattivare e riconvertire edifici ed aree in disuso con un approccio multifunzionale, attraverso interventi capaci di integrare le politiche di governo del territorio con il miglioramento della qualità ambientale, il contrasto all’esclusione sociale, lo sviluppo e la cura della carriera abitativa.

localizzazione: Sasso Marconi (Bo)
cliente: Città Metropolitana Bologna
tipologia: masterplan strategico
dimensione: 150.000 mq
consulenti: Area Proxima srl, Paris Render
programma: completato 2021
premi: esposto nell’ambito del Padiglione Italia alla 17. Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia

assonometria impianto urbano


Il processo di rigenerazione dell’area industriale dismessa “Alfa Wassermann” viene assunto come esempio di qualità dell’abitare e del vivere il territorio non inteso nell’accezione restrittiva di pura residenzialità, ma in quella inclusiva ed estensiva di sistema integrato e condiviso di azioni finalizzate allo stare in un luogo con l’ambizione di inquadrare il progetto in una compiuta dimensione metropolitana valorizzandone la qualità e la capacita di riverberare un effetto virtuoso sull’intero territorio.
L’intensificazione dell’uso dello spazio e la transitorietà della carriera abitativa, attraverso l’integrazione e la complementarietà dei flussi d’uso nell’arco del tempo e delle stagioni, configurano il concetto di Community Housing 
dove vi è condivisione non solo i servizi ma anche dello spazio privato in uno scambio stagionale in grado di ottimizzando il grado di occupancy.
Si definisce così un articolato e innovativo sistema di servizi alla persona a vantaggio della residenza, estremizzando il concetto di condivisione così da moltiplicare gli effetti sinergici e di minimizzare le ridondanze, generando indubbie economie di scala, sia nell’uso degli spazi che nella ottimizzazione dei tempi.
La connessione ecosistemica a scala territoriale del corridoio ecologico viene ovviata superando la deframmentazione dovuta all’infrastruttura antropica grazie ad un sistema di verde, ordito come un gradiente naturale secondo la trama poderale che conduce al superamento della grave cesura dell'autostrada fino a connettersi al sistema fluviale del Parco del Reno, tutelando e valorizzando le reti ecologiche e dei varchi di discontinuità del sistema insediativo mediante la realizzazione di un sistema integrato e interconnesso per la fruizione turistico ricreativa delle infrastrutture naturali.



Il MIMS Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, attraverso il PINQuA Programma Nazionale per la Qualità dell’Abitare, ha selezionato come ammissibili a finanziamento le tre proposte candidate dalla Città metropolitana di Bologna per complessivi quasi 45 milioni di euro richiesti. Tra i progetti ammessi in graduatoria, l’intervento di rigenerazione dell'ex Alfa Wassermann a Borgonuovo (Sasso Marconi), presentata dall'Unione Reno Lavino Samoggia, che nasce da un masterplan di visione metropolitana redatto da Ciclostile Architettura con Area Proxima.


sistema verde

sistema blu

rete infrastrutture

mobilità leggera

sistema commercio

sistema cultura


programma funzionale


sezione / masterplan

© 2009 - 2022
Ciclostile Architettura s.r.l.
Mark