La forma e la distribuzione degli spazi riflette ed incoraggia nuove forme di socialità, offrendo una varietà di ambiti interni ed esterni che interagiscono tra loro consentendo di ospitare molteplici funzioni e necessità.
La biblioteca diviene un punto di riferimento per la comunità e quindi alla necessità di una grande complessità e flessibilità di spazi si affianca quella di creare un'icona che rifletta nella sua forma in maniera chiara ed inequivocabile i valori espressi.
Dal punto di vista funzionale la planimetria radiale assolve altre funzioni, meno simboliche ma comunque molto importanti, legate all'arredabilità e alla fruizione e distribuzione degli ambienti.
La distribuzione interna ed il frangisole nel rivestimento sono dettati da logiche funzionali, energetiche e di relazione, l'incrocio di queste informazioni ha prodotto un disegno flessibile ed eterogeneo che permette sia la compartimentazione che la condivisione degli spazi, in funzione degli accessi e dell'isorientamento dell'edificio.
L'alto rendimento energetico che porta l'edificio alla classificazione NZEB viene dato da soluzioni impiantistiche che prevedono un abbondante sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili, quali pannelli fotovoltaici in falda, solare termico per l'acqua sanitaria, pompe di calore ed il recupero delle acque piovane sulla copertura e nella piazza all’interno di un serbatoio interrato finalizzato al riuso.





︎ ︎

Ciclostile Architettura srl
Via delle Moline, 4
40126 Bologna, Italia
P.I. / C.F. 03162981207
R.E.A. BO 497381
C.S. € 10.000,00 i.v. 
Copyright © 2009-2018
Ciclostile Architettura srl
Tutti i diritti riservati.