Smallness


L'idea di “Smallness” nasce come risposta alle difficoltà dell'economia mondiale, dalla riduzione delle risorse alla presa di coscienza che ci ha portato a guardare l'architettura con occhi diversi incentivando la sostenibilità e l'ecologia.

Il progettista contemporaneo non può limitare il suo ruolo alla ricerca del fascino dell'oggetto ma deve organizzare le risorse, cercare relazioni, provare nuove tecniche e nuovi materiali, sperimentare per pianificare e programmare un'insieme di attività che lo portano al raggiungimento del risultato atteso.

CSA interpreta e rielabora le mutevoli necessità della società cercando un approccio sostenibile ed efficace rispetto alle criticità del processo progettuale e costruttivo raggiungendo nuovi metodi di organizzazione architettonica ed urbana. Lo studio è impegnato in progetti a scale differenti che focalizzano la ricerca negli ambiti della progettazione partecipata e del recupero.

“Smallness” è la filosofia e l'idea che ha connotato i progetti fino al 2011. “Smallness” significa ottimizzare i costi sociali ed economici del design attraverso l'uso creativo ed innovativo di tutte le risorse: attori del processo, materiali, tecnologie, budget, tempo.

La “Smallness” rappresenta l’approccio più adeguato nello sviluppo di una visione sostenibile dell’architettura e della società in genere, vive una dimensione locale e affronta problemi molto più reali e contingenti rispetto al modo tradizionale di concepire il progetto.

Questa dimensione locale ha continui rapporti con la parte più internazionale, che spesso ne assorbe e rielabora status symbols, atteggiamenti, vizi e mode.

L'immagine della “Smallness” che si è diffusa è stata supportata da un apparato teorico e comunicativo capace di valorizzarla. Parti fondanti di questo apparato sono la presa di coscienza dell'esistenza del fenomeno, la codificazione dei suoi elementi costitutivi, la determinazione e caratterizzazione degli attori principali del processo, un abaco di materiali (che per sua natura sarà sempre in continua evoluzione) e un canale di comunicazione adeguato ed in linea con le idee proposte.

Il primo passo da compiere per addentrarsi in questo articolato mondo è la presa di coscienza che la “Smallness” è intorno a noi e spesso contamina la nostra vita quotidiana senza che ce ne rendiamo nemmeno conto.





Particifactory


La Particifactory è il luogo per l'elaborazione di idee, progetti e visioni condivise con i fruitori ultimi ed i principali portatori d'interesse; in definitiva uno strumento per la progettazione partecipata a tutte le scale.

CSA, attraverso l'utilizzo di tecniche partecipative, intende affiancare ai tradizionali strumenti di indagine e progettazione una nuova modalità, più efficiente, performante e precisa, che consenta di ridurre in maniera drastica la naturale inesattezza delle ricerche e delle indagini preliminari e successivamente in fase progettuale permette di integrare e condividere i contributi di un gruppo allargato di persone informate sul tema.

I fruitori/sensori aiutati da una logica di gamification, nella quale si sentono coinvolti in azioni che li stimolano, sono incentivati a scambiare sempre più informazioni per entrare a fondo nelle dinamiche progettuali. Questo percorso li porta ad una consapevolezza sempre maggiore che gli consente di essere più precisi e quindi più utili nei messaggi che scambiano.

Un progetto sviluppato con le persone e non per le persone potrà essere metabolizzato in maniera più semplice, manutenuto ed innovato dagli stessi fruitori/sensori attraverso dinamiche di cittadinanza attiva.

Data


Si basa sulla consapevolezza che oggi viviamo una realtà complessa che bisogna indagare in modo complesso e approfondito infatti le analisi e la loro lettura in maniera classica non rispondono più alle nuove esigenze a scala urbana e architettonica.

«Per un architetto, imparare dal paesaggio circostante, è un modo di essere rivoluzionario... la creatività dipendedall'osservare ciò che ci circonda».
Robert Venturi, Imparare da Las Vegas


Ciclostile Architettura srl
Via delle Moline, 4
40126 Bologna, Italy

P.IVA/Cod.Fisc. 03162981207
Reg.Imprese BO REA 497381
Cap. Soc. Euro 10.000,00 i.v.

Copyright © 2009-2017
Ciclostile Architettura srl
Tutti i diritti riservati